• +39 338 90 87 477

Anche in piena estate, l’Atletica Piacenza non interrompe la sua attività e i suoi campioni si fanno riconoscere anche fuori Regione e fuori dall’Italia. Nasko Stamenov, dopo aver ben figurato agli Europei under 18 a Gyor, è tornato in pedana con la divisa della Macedonia ai Campionati Balcanici Assoluti. Ha dunque dovuto confrontarsi con i migliori saltatori in alto di tutte le età nella regione balcanica, ricca di atleti di rilevanza mondiale. Nasko ha dato il meglio di sé, eguagliando il suo record personale con la misura di 2m, il tutto nonostante la giovanissima età di 17 anni. Il ragazzo vive a Cadeo e frequenta il Liceo Scientifico Respighi, che ha già potuto gloriarsi della sua vittoria ai Campionati Italiani scolastici: sicuramente rappresenta una risorsa importante per lo sport piacentino, che viene sempre di più esportato in Europa grazie al movimento creato dal sodalizio biancorosso. Estate internazionale anche per Pietro Ofidiani. L’allievo di Fornasari ha partecipato al meeting Herculis, parallelo al meeting di Diamond League di Montecarlo portando dunque i colori biancorossi ad una manifestazione internazionale di altissimo livello. Il ragazzo si è piazzato quinto, con il tempo di 2’38 secondi. Nella splendida cornice dello stadio di Monaco, il portacolori dell’Atletica Piacenza si è regalato una bellissima soddisfazione. Un’estate piena di attività, cui seguirà un breve periodo di pausa prima delle gare autunnali.

 

A Ravenna, il 2 e il 3 di giugno, si è tenuta la finale regionale dei Campionati di Società Cadetti/e. Il sodalizio biancorosso ha visto la presenza delle squadre maschile e femminile: la compagine femminile ha regalato grandi emozioni, aggiudicandosi il secondo posto complessivo grazie agli eccellenti risultati delle portacolori piacentine. Splendide le medaglie d’argento vinte da Giulia Lamberti nei 300m piani e da Eleonora Libè nel lancio del martello: la prima ha coperto la distanza con il ragguardevole crono di 42”64, la seconda ha scagliato l’attrezzo a 33,27m. Ma nel bottino biancorosso c’è anche abbondanza di bronzo: Camilla Cesena è salita sul gradino più basso del podio nei 80hs, grazie al tempo di 12”78; Emma Casati, dopo il quinto posto sui 2000m, chiusi in 7’03”19, ha agguantato la terza piazza nei 1200siepi, superate in 4’13”79; Vittoria Ferrari ha sfiorato il doppio podio, aggiudicandosi il bronzo nei 300hs, grazie al tempo di 49”59, e poi avvicinandosi al metallo meno pregiato nel salto in lungo, in cui ha lasciato l’impronta nella sabbia a 5,06, quarta misura della gara. Di poco fuori dal podio anche la velocista Christabell Acheampong, che approda al quarto posto negli 80m piani grazie al tempo di 10”59. Molto bene anche Giorgia Langella nel salto triplo, gara in cui ha raggiunto la quinta posizione con la misura di 10,05m. Chiude la serie femminile la staffetta 4x100 Cadette composta da Moraglia, Bona, Langella e Minacapilli Marotta: le ragazze hanno coperto la distanza in 54”44 e si sono aggiudicate così il quinto posto. Tra i buoni risultati della squadra maschile, ottava alla fine dei due giorni, spiccano i due podi di Kirill Visigalli e di Filippo Arisi: il primo ha conquistato il bronzo con un bel balzo a 11,44m nel salto triplo, mentre il secondo si è piazzato al terzo posto lanciando il peso a 12,00mQuinta piazza per Matteo Lazò nel lancio del disco, ottenuto portando l’attrezzo a 27,79m. Bene anche Matteo Milani, sesto nei 100hs, chiusi in 15”39.

 

Foto

Risultati

A Modena il 5/6 maggio si è tenuta la prima fase regionale dei Campionati di Società Assoluti. Andrea Dallavalle si è esibito in due prestazioni maiuscole. Il sabato ha impressionato nel salto triplo, gara in cui ha trovato pane per i suoi denti: lo sfidante parmense Tobia Bocchi ha balzato a 16,14m, costringendo Andrea ad estrarre dal cilindro il meglio del suo repertorio. Alla fine, Dallavalle ha avuto la meglio con un prodigioso 16,20. Entrambi gli atleti hanno gareggiato con la rincorsa ridotta di 12 appoggi: altra conferma dell’altissimo livello della gara. Domenica è stato poi il turno del salto in lungo, in cui Dallavalle ha piazzato un’ottima misura, arrivando a 7,50m e prendendosi il secondo oro del fine settimana. Lucrezia Lavelli ha esordito nel salto con l’asta con una buona misura a 3,40m. Le prospettive sono buone, considerato anche che la giovane è in via di recupero da un infortunio al piede che ne ha condizionato a lungo la preparazione. Altra ottima prestazione di Francesco Pelagatti, stavolta appena al di sotto dei 2m nel salto in alto: Pelagatti si è dovuto accontentare di 1,97m, sfiorando di poco il 2,01m, ma confermandosi comunque su ottime misure e perpetrando la sua condizione di forma. Nel salto in alto ha gareggiato anche Nasko Stamenov: il biancorosso ha valicato l’asticella posta a 1,89mBis di personal best per Pietro  Ofidiani: dopo il bronzo di sabato nei 3000 siepi con il tempo di 9’56”15, domenica si è messo in luce negli 800m in 1’57”30, consolidando il suo minimo di partecipazione agli italiani e abbassando il suo previgente limite di tre secondi. Stato di forma davvero importante per Pietro, nuova speranza del mezzofondo piacentino. Altro minimo legato al giro di pista per i Campionati Italiani conquistato da Lorenzo Cesena: dopo i 400m, anche i 400hs non hanno segreti per l’allievo, che ha dimostrato di avere i numeri per ambire a buone prestazioni anche a livello italiano dopo aver superato tutte le barriere in 59”04Eleonora Nervetti ha ulteriormente abbassato il proprio personal best sui 100m, correndo la distanza in 12”57: l’atleta è sempre più in crescita di condizione e questo fa ben sperare per i prossimi appuntamenti. Eccellente doppia prova di Rebecca Cravedi nei 400m e nei 200m: nella prima distanza ha corso in 59”35; nella seconda ha chiuso con 25”72. Clara Vullo ha corso i 3000 siepi in 12’17”37, aggiudicandosi così il diritto a partecipare ai Campionati Italiani Under 23. Personale nel lancio del martello con l’attrezzo da 7kg per Andrea Rinaldi, che ha scagliato la palla a 36,21m. Doppio personale anche per Gaia Massari: nel salto in alto ha migliorato di ben 4cm il proprio primato, saltando 1,57m e sbagliando di poco a 1,60m; nei 100hs ha abbassato il proprio limite cronometrico di mezzo secondo, portandolo a 16”61. Infine, si segnala la prestazione non da poco della staffetta 4x400 composta da Chiara Dallavalle, Anna Bertoncini,  Anna Ofidiani e Rebecca Cravedi: le quattro si sono aggiudicate la terza piazza con il tempo di 4’02”77. Risultati positivi anche per gli altri atleti dell’Atletica Piacenza, il loro contributo è stato determinante per la classifica finale regionale, permettendo alla società di piazzarsi 4ª con gli uomini e 5ª con le donne. Bravi ragazzi/e

 

Foto

Risultati

Anche in piena estate, l’Atletica Piacenza non interrompe la sua attività e i suoi campioni si fanno riconoscere anche fuori Regione. Francesco Pelagatti è stato convocato nella squadra regionale under 23 dell’Emilia-Romagna, pur appartenendo alla categoria under 20. La rappresentativa ha partecipato alla prima edizione del Trofeo delle Regioni, tenutosi a Cuneo il 15 di luglio. Specialista del salto in alto, l’allievo di Ennio Buttò ha attraversato una stagione di alti e bassi, salvo poi migliorarsi rispetto all’annata precedente. In questo periodo estivo, Francesco sembra aver trovato la quadratura del cerchio: dopo aver portato il suo personale a 2,06m in occasione dei Campionati Regionali Assoluti di Imola, in cui ha ottenuto l’oro, il giovane portacolori biancorosso si è ripetuto a Cuneo. Grazie ad un bellissimo salto a 2,06m, è riuscito ad aggiudicarsi la medaglia d’argento valicando l’asticella al secondo tentativo. Alla misura seguente, 2,09m, Francesco ha fallito di poco i tre tentativi a sua disposizione. Ora un po’ di meritato riposo per il giovane campione.

L’Atletica Piacenza si riconferma società di campioni, stavolta soprattutto grazie a Lucrezia Lavelli, saltatrice con l’asta junior allenata da Ennio Buttò. Ai Campionati Italiani Juniores e Promesse, tenutisi dal 1 al 3 giugno ad Agropoli (SA), la star dei biancorossi è stata proprio Lucrezia. Il 2 giugno, nel turno di qualificazione, la portacolori dell’Atletica Piacenza ha effettuato un unico salto: valicata l’asticella a 3,10m in estrema scioltezza, è rimasta ad aspettare i salti delle avversarie. Una volta sicura della qualificazione matematica nelle dodici finaliste, ha dunque tolto le scarpe chiodate e riposto l’asta, sotto lo sguardo vigile del suo allenatore, stratega per l’occasione. Il 3 giugno è andata in scena la resa dei conti: Lucrezia è partita subito molto decisa, procedendo di salto in salto sempre più sicura dei propri mezzi, addirittura superando la ragguardevole misura di 3,50m alla prima prova. Ma è stato solo al secondo tentativo a 3,75m che è stato chiaro a tutti che era il momento di osare: infatti il buonissimo valicamento l’ha proiettata direttamente tra le pretendenti al podio tricolore. A quel punto, Lucrezia ed Ennio hanno fatto un piccolo azzardo, passando direttamente a 3,85m, senza saltare a 3,80m: mossa rivelatasi vincente, in quanto l’astista biancorossa è riuscita al terzo tentativo a superare la misura. A quel punto nulla ha potuto contro la vincitrice, Maria Rebecca Gherca, 4,10m, e Rebecca De Martin, 4,05m. Il bronzo di Lucrezia va dunque ad arricchire il palmares della giovane, già bronzo ed argento nazionale indoor, ma mai sul podio italiano all’aperto. Inoltre, il 3,85m incrementa il record provinciale assoluto di salto con l'asta. Meno soddisfatto Francesco Pelagatti. Il saltatore in alto, allenato sempre da Ennio Buttò, non è riuscito ad accedere alla finale: la sua gara è stata discreta, ma qualche incertezza tecnica lo ha tradito. Il giovane ha valicato infatti l’asticella a 1,95m al terzo tentativo disponibile. Purtroppo, alcuni tra gli avversari lo hanno fatto al primo tentativo, escludendolo dunque dai dodici migliori d’Italia. Anna Ofidiani, allenata da Giuliano Fornasari, ha confermato il suo eccellente stato di forma negli 800m juniores. Dopo lo strabiliante record personale ottenuto la settimana precedente a Forlì, in cui corse il doppio giro di pista in 2’16”60, Anna ha avvicinato nuovamente i suoi limiti: l’ottimo crono di 2’18”82 non è però stato sufficiente a passare il turno eliminatorio. Rimane comunque la consapevolezza di poter ancora crescere e del fatto che gli 800m sono la specialità della sorella maggiore degli Ofidiani. Rebecca Cravedi, atleta di Giuliano Fornasari, ha partecipato ai Campionati: nonostante la buona prova sui 200m, chiusi in 25”74, Rebecca non ha ottenuto l’accesso ai turni successivi. Altra bella esperienza e conferma dell’ottimo livello raggiunto dalla velocista dell’Atletica Piacenza. Infine, il sodalizio di Diego Sverzellati si è rammaricato di due grandi assenze: Andrea Dallavalle, atleta delle Fiamme Gialle, ancora in forze all’Atletica Piacenza nelle gare di squadra, ha dovuto dare forfait precauzionale nel salto triplo, in vista degli importanti appuntamenti internazionali estivi, a causa di un piccolo risentimento muscolare, peraltro già risolto; Clara Vullo, vittima di una brutta botta alla schiena proprio il giorno prima della partenza: Clara sarebbe dovuta essere presente sulla linea di partenza dei 3000 siepi Promesse femminili. La squadra Juniores e Promesse dell’Atletica Piacenza a trazione Buttò-Fornasari è dunque tornata forte di un fenomenale bronzo e altri buoni riscontri cronometrici.

 

Foto

Risultati

Il 25 aprile a Modena molti biancorossi hanno partecipato al Trofeo LiberazioneFrancesco Pelagatti ha fatto registrare il miglior risultato di giornata: nel salto in alto, alla prima apparizione outdoor, ha subito valicato l’asticella a 2,00m. Risultato eccellente di Lorenzo Cesena sui 400m: il giovane ha completato il giro di pista in 51”66, staccando il biglietto di partecipazione ai Campionati Italiani di categoria Allievi. Minimo per i Campionati Italiani Allievi anche per Eleonora Nervetti: nella gara dei 100m ha fermato il cronometro a 12”76. Anche Pietro Ofidiani fa parlare di sé: nei 1500m ha coperto la distanza in 4’09”89, ottimo esordio sulla gara. Anche per Pietro si sono dunque aperte le porte dei Campionati Italiani di categoria. Federico Marzaroli ha esordito nel lancio del disco con un buon lancio a 30,06m. Si segnala anche un discreto 11”55 di Tommaso Boiardi sui 100m. A Torino, il 28 e 29 aprile, l’Atletica Piacenza è andata in trasferta con Gloria Stefli e Sofia Porcari. Le due allieve hanno affrontato l’eptathlon, gara a punti di sette prove (100hs, alto, peso, 200m, lungo, giavellotto e 800m). Sofia Porcari ha disputato solo alcune delle gare, in quanto aveva già completato le prove multiple la settimana precedente ai Regionali dell’Emilia-Romagna e, in vista dei prossimi appuntamenti, è stato preferibile non sovraccaricarla. Gloria Stefli, non presente ai Regionali, ha invece condotto una gara esemplare: dopo una prima giornata in cui ha ottenuto tutti i suoi personali, grazie a prestazioni tutte oltre i 500 punti, ha chiuso la seconda giornata con 3410 punti. Si preannunciano gare e risultati sempre più interessanti in questa stagione per il sodalizio biancorosso.

 

Risultati

A Massa-Carrara, il 7 luglio, Fausto Cassola si è laureato Campione Italiano Veterani dello Sport nella gara dei 10km su strada. Anche quest’anno, l’instacabile Fausto ha coronato la sua stagione con il titolo.  L’Atletica Piacenza torna a far parlare di sé in occasione dei Campionati Regionali Assoluti tenutisi ad Imola il 7 e 8 luglioFrancesco Pelagatti si è infatti aggiudicato l’oro regionale nel salto in alto grazie ad una gara eccellente, in cui è stato in grado di valicare l’asticella posta a 2,06m, di poco abbattendo la misura successiva a 2,08m. 2,06m rappresenta il suo primato personale e gli è valsa la convocazione per l’incontro interregionale under23 che si terrà a Cuneo il 15 luglio. Splendido argento per la staffetta 4x400 maschile, composta interamente da ragazzi della categoria Allievi: Cesena, Giandini, Boiardi e Ofidiani hanno corso il miglio in 3’32”42 e hanno confermato la freschezza delle forze dell’Atletica Piacenza sia in termini di età sia di qualità. Lorenzo Cesena si è inoltre reso protagonista di un’altra fantastica gara sui 400hs, altezza 91cm. Dopo il bronzo italiano di categoria a Rieti ottenuto il giugno scorso, Lorenzo ha abbassato di due secondi il proprio personale anche nella gara degli Assoluti, corsa in 57”06, aggiudicandosi il terzo posto regionaleTerza piazza anche per Rebecca Cravedi nei 200m: con il crono di 26”07, Rebecca ha tenuto testa alle agguerrite avversarie che le contendevano il podio. Sempre Rebecca si è aggiudicata la settima piazza nei 400m in 1’02”12. Si segnalano anche l’ottavo posto di Pietro Ofidiani negli 800m, corsi in 1’58”70, il quarto di Ayoub Boussabbaba nei 1500m, chiusi in 4’13”65; Chiara Dallavalle è arrivata ottava nei 200m con il tempo di 27”62, e decima nei 400m, corsi in 1’03”56; Adrae Chkouri è giunta decima negli 800m in 2’41”00. Weekend biancorosso da ricordare, grazie ad un titolo italiano, un titolo regionale, un argento e due bronzi regionali, nonché numerosi ottimi piazzamenti.

 

Foto

Risultati

 

Andrea Dallavalle sbarca nel professionismo: è ufficialmente un allievo finanziere. Il giorno martedì 8 maggio 2018 la Guardia di Finanza ha arruolato il gioiello biancorosso dell’Atletica Piacenza, stella dell’atletica leggera giovanile italiana, tra le fila delle Fiamme Gialle, il gruppo sportivo ad essa legato. Gli anni di risultati eccezionali del giovane specialista del salto triplo sono stati finalmente premiati con un punto di partenza importante. D’ora in poi infatti, Andrea avrà la preziosissima opportunità di rendere la sua passione un lavoro, diventando di fatto uno sportivo professionista. Al suo fianco rimarrà Ennio Buttò, artefice della crescita del giovane Dallavalle. Sette volte campione italiano, due volte vice campione europeo, tre volte record italiano: queste sono le referenze da sogno che hanno portato gli osservatori delle Fiamme Gialle ad investire sul giovane piacentino. Andrea ora dovrà ora vestire la maglia giallonera, mentre quella dell’Atletica Piacenza potrà essere vestita solo in occasione dei Campionati di Società. L’Atletica Piacenza ha accolto con immensa gioia la notizia: ora potrà fregiarsi dell’onore di avere un ragazzo cresciuto nel proprio settore giovanile tra i professionisti dell’atletica italiana.

Weekend ricco di titoli per l’Atletica Piacenza, impegnata in diverse manifestazioni in ambito regionale. A Spezzano, nel comune di Fiorano Modenese, sono andati in scena i Campionati Regionali di staffette Ragazzi/e e Cadetti/e.  I biancorossi si sono fatti valere, conquistando un oro e un argento insieme a due quarti posti di squadra. L’oro regionale è stato vinto dalla staffetta 3x800 Ragazzi composta da Flavio Zaretti, Francesco Tregnaghi e Davide Bolzoni: il trio ha condotto una gara coraggiosa, chiusa poi con il tempo di 7’18”19, nuovo record provinciale di categoriaRecord provinciale anche per la 4x100 Cadette: il precedente 52”16 è stato sbriciolato con il nuovo 50”88 dal quartetto di Camilla Cesena, Vittoria Ferrari, Giulia Lamberti e Christabell Acheampong. Grazie a questa splendida gara, le giovani si sono aggiudicate l’argento. Complessivamente le squadre maschili e femminili hanno sfiorato il podio, arrivando entrambe quarte.

A Misano Adriatico, si sono tenuti i Campionati di Società e individuali di prove multiple per le categorie Allieve/i e Assolute/i. L’Atletica Piacenza ha schierato Sofia Porcari, Federica Sogni e Nicole Caruso nella gara di Eptathlon Allieve, Gaia Massari nella gara di Eptathlon assolute. Dopo una due giorni di gara molto intensa, la squadra Allieve ha vinto il titolo regionale con 7692 punti, trascinata dall’ottima prestazione di Sofia Porcari, bronzo individuale regionale con 3017 punti. Federica Sogni è giunta quarta con 2617 punti, mentre Nicole Caruso ha chiuso quinta con 2058 punti. Eccellente gara anche per Gaia Massari, terzo posto nella gara Assolute, impreziosito dal punteggio finale di 3260 punti.

Oro regionale infine anche per Pietro Ofidiani, vincitore del Campionato Regionale nella gara di mezz’ora in pista: a Rodengo Saiano (BS) il giovane Pietro ha coperto la distanza di 8385 metri in trenta minuti. Il Campionato Regionale è stato organizzato congiuntamente dai Comitati Regionali di Emilia-Romagna e Lombardia. Tre titoli regionali, un argento e tre bronzi sottolineano nuovamente la bontà della gestione dell’Atletica Piacenza sui propri iscritti.

Foto Campionato Regionale Staffette Ragazzi-Cadetti

Foto C.D.S Prove Multiple Assoluti-Allievi

Foto Campionato regionale individuale allievi 30 minuti in pista

Risultati C.D.S Prove Multiple Assoluti-Allievi

Risultati Campionato Regionale Staffette Ragazzi-Cadetti

Risultati Campionato regionale individuale allievi 30 minuti in pista

L’Atletica Piacenza può fregiarsi di un nuovo atleta di livello internazionaleNasko Stamenov, allenato da Gabriele Fortunati con la preziosissima collaborazione del plurititolato Ennio Buttò, vestirà la maglia della nazionale macedone ai Campionati Europei under 18 che si terranno a Gyor, in Ungheria, dal 5 all’8 di luglio. Il giovane ha compiuto un salto di qualità molto importante. Dopo una discreta stagione indoor, in quella all’aperto Nasko ha migliorato sempre di più il suo limite, portandolo a 2 metri al meeting di Chiari del 2 giugno e ottenendo dunque una misura superiore al minimo di partecipazione richiesto per i campionati continentali. Ma, a parte la ragguardevole misura, il giovane portacolori dell’Atletica Piacenza e della Macedonia ha vinto un titolo italiano scolastico e ha partecipato ai Campionati Italiani di categoria: questi risultati e le numerose gare in cui è stato capace di superare l’asticella posta oltre l’altezza di 1,90m hanno convinto i tecnici federali macedoni a convocarlo ai Campionati Balcanici under 20, tenutisi ad Istanbul dal 21 al 22 giugno. Pur dovendo affrontare avversari della categoria superiore, il biancorosso ha valicato la misura di 1,95m, aggiudicandosi una fantastica quinta posizione. Ora lo aspetta una nuova avventura: a Gyor dovrà vedersela con i migliori Allievi del continente, pronti quanto lui a dare il meglio di loro. Nel frattempo, l’Atletica Piacenza esprime grande soddisfazione per aver nuovamente valorizzato un ragazzo cresciuto sul territorio, in collaborazione con la società Libertas Cadeo, cui appartiene lo scopritore Fortunati.

Altro fine settimana da incorniciare per l’Atletica Piacenza. A Forlì, le truppe biancorosse hanno  dato il meglio di loro. Missione compiuta per Rebecca Cravedi: nei 200m è riuscita a correre in 25”43, aggiudicandosi così il minimo di partecipazione per i Campionati Italiani under 23 che si terranno la settimana prossima ad Agropoli. Minimo per i Campionati Italiani, stavolta under 18, per Andrea Amore: nei 1500m è riuscito a fermare il cronometro a 4’12”45. Così, insieme ad Anna Ofidiani, Rebecca Cravedi, Pietro Ofidiani e Filippo Giandini, un altro atleta di Giuliano Fornasari andrà ai Campionati Italiani. Grande soddisfazione per tutta la società piacentina e ancora di più per l’allenatore veterano. La staffetta 4x400 Allievi composta da Lorenzo Cesena, Filippo Giandini, Mattia Bongiorni e Pietro Ofidiani ha corso il miglio in 3’31”60, prenotando così anche loro un posto ai Campionati Italiani under 18. Anche Tommaso Boiardi ha fatto suo il pass per andare ai Campionati Italiani under 18: sui 200 ha corso in 23”20, minimo al centesimo che gli apre le porte del palcoscenico italiano. Francesco Pelagatti supera di nuovo l’asticella posta a 1,97m nel salto in alto: oltre al terzo posto complessivo, ottima la prestazione dell’allievo di Ennio Buttò, soprattutto in vista degli imminenti Campionati Italiani under 20. Buona prova anche per Lucrezia Lavelli nel salto con l’asta: con la misura di 3,30m, la Zarina di Buttò ha risolto una gara partita non sotto i migliori auspici. Ora anche Lucrezia attende di poter dare il meglio di sé ai prossimi Campionati Italiani under 20 di Agropoli. Gran secondo posto della staffetta 4x100 Allieve composta da Benedetta Grossi, Chiara Rossetti, Sara Fezzi ed Eleonora Nervetti: con un crono di 50”63, hanno sfiorato il tempo minimo per partecipare agli Italiani under 18. Chiara Dallavalle si è migliorata di quasi un secondo nei 400m: il suo personale di 1’02”08 la rende una pedina insostituibile per la staffetta 4x400 assoluta, ancora alla ricerca del minimo per i Campionati Italiani seniores di settembre. Per tanti che parteciperanno ai Campionati Italiani FIDAL, tanti altri biancorossi hanno partecipato ai Campionati Italiani scolastici a Palermo durante la settimana. Meravigliosa vittoria per Nasko Stamenov nel salto in alto: con la misura di 1,99m, il giovane ha saputo imporsi sulla concorrenza e ha conquistato la medaglia d’oro. Bronzo invece per Pietro Ofidiani sui 1000m. Per Pietro, così come per Nasko, è stata una settimana ricca di impegni, a cui i due hanno risposto con la presenza e con prestazioni eccezionali. Oltre al Brixia e agli Italiani scolastici erano infatti presenti a Forlì per sostenere la squadra con le loro forze. Eleonora Nervetti ha capitalizzato il suo ottimo momento di forma, giungendo settima in finale dei 100m agli Italiani scolastici e poi concludendo la staffetta a Forlì con le compagne. Infine, si segnala la bellissima manifestazione tenutasi il 19 maggio al Campus Pino Dordoni: l’Atletica Piacenza ha organizzato una gara di chiusura della stagione per i bambini dei Centri di avviamento allo sport. In un’atmosfera di festa, i giovanissimi atleti di tutta la provincia sono stati invitati a gareggiare insieme e a divertirsi, con bellissimi premi finali per tutti e “Nutella Party” per finire in allegria la giornata di giochi. Anche quest’anno la manifestazione è stata un successo.

 

Foto Cas

Foto

Risultati

Domenica 15 aprile, si sono tenuti a Piacenza i Campionati Provinciali Cadetti e ragazzi di Prove Multiple. L’Atletica piacenza ha schierato diversi  atleti nelle gare disponibili. Per la categoria Cadetti, i giovani concorrenti hanno dovuto affrontare l’Esathlon, consistente in sei prove: 100hs, salto in alto, lancio del disco, salto in lungo, lancio del giavellotto e 1000m. Il migliore dei biancorossi è stato Matteo Lazò, laureatosi anche campione provinciale con 2582 punti. Lo ha seguito in terza posizione Matteo Milani, fermo a 2162 punti. Nella categoria Cadette, la gara è il Pentathlon, composto da 5 prove: 80hs, salto in alto, lancio del giavellotto, salto in lungo e 600m. Tre biancorosse si sono date battaglia per l’argento e il bronzo complessivo, data la superiorità di Sandra Ferrari, fortissima ragazza di Reggio Emilia in trasferta, conclusa con 3950 punti. A Camilla Cesena sono stati dunque assegnati l’argento finale ed il titolo provinciale, conquistato con 2786 punti; Vittoria Ferrari si è invece aggiudicata il bronzo con la somma di 2565 punti, seguita a breve distanza da Christabell Acheampong in 2435 punti, al quarto posto finale. Passando alla categoria Ragazzi, le gare a disposizione erano due, il tetrathlon A e il tethathlon B: il primo prevede 60hs, salto in lungo, vortex e 600m, mentre il secondo 60m, salto in alto, getto del peso e 600m. Francesco Tregnaghi ha vinto il titolo provinciale nel tetrathlon B con 2377 punti, dopo un’eccellente serie di risultati nelle diverse prove.Il migliore dei biancorossi nel tetrathlon A è stato Davide Bolzoni, quarto con 1750 punti. Tra le Ragazze, Emma Zambianchi ha trionfato nel tetrathlon A con 2037 punti, mentre nel tetrathlon B l’Atletica Piacenza ha visto il terzo posto di Sofia Garbazza, 2182 punti. Quattro titoli provinciali, un argento e due bronzi hanno segnato una domenica da ricordare per l’Atletica Piacenza.

 

Risultati

L’Atletica Piacenza ha intrapreso un percorso di valorizzazione delle prove multiple nelle categorie giovanili e i risultati iniziano già a vedersi: oltre alla vittoria ai Campionati di Società categoria Allieve, domenica 17 giugno 2018 a Castelnovo ne’ Monti (RE), si sono aggiunti altri ottimi risultati ai Campionati di Società di Prove Multiple categoria Cadetti/e. Splendida vittoria di squadra per le Cadette con 8510 punti. La gara del Pentathlon (80hs, alto, giavellotto, lungo e 600m) è stata affrontata con grande determinazione dalla compagine biancorossa che, nonostante qualche tentennamento iniziale, ha saputo riprendersi alla grande. Grazie al quinto posto di Camilla Cesena con 3055 punti, il settimo posto di Vittoria Ferrari, con 2848 punti, il tredicesimo di Christabell Acheampong, con 2607 punti, e di Elisa Magnaschi, con 2116 punti, le portacolori biancorosse hanno coronato i loro sforzi strappando di poco il primo posto alle avversarie dell’Atletica 85 Faenza. Grande prestazione anche per la squadra Cadetti. La gara in cui hanno dovuto cimentarsi è stata l’Esathlon (100hs, alto, giavellotto, lungo, disco e 1000m). Nonostante la defezione dell’ultimo minuto di Matteo Lazò, per motivi di salute, Matteo Milani, Pietro Ferrarini e Samuel Signaroldi hanno tirato fuori il meglio di loro e si sono aggiudicati la terza posizione con 7468 punti. Milani ha ottenuto il punteggio di 2686 punti e il quinto posto, Signaroldi 2503 punti e la settima piazza e Ferrarini è giunto tredicesimo con 2279 punti. Il progetto multilaterale dell’Atletica Piacenza ha già iniziato a pagare nonostante sia soltanto all’inizio.

 

Foto

Risultati

L’Atletica Piacenza è reduce da una serie di appuntamenti che nelle ultime settimane hanno regalato grandi soddisfazioni. Al Brixia Meeting, incontro internazionale per Regioni under 18 tenutosi a Bressanone il 20 maggio, hanno vestito la maglia dell’Emilia-Romagna i due biancorossi Pietro Ofidiani e Nasko StamenovPietro ha dovuto affrontare i propri omologhi italiani, tedeschi e sloveni nei 2000 siepi: ha chiuso la gara con un eccellente sesto posto e il tempo di 6’22”36Nasko invece ha valicato l’asticella posta a 1,90m, commettendo poi tre errori alla successiva e proibitiva misura di 1,95m. La misura ottenuta è molto vicina al primato personale e gli ha permesso di conseguire un notevole quarto posto.  Altra grande prestazione quella di Francesco Pelagatti nel salto in alto ai Campionati Italiani Universitari, andati in scena a Isernia lo scorso fine settimana. Francesco ha sfiorato il podio, chiudendo quarto dopo aver valicato l’asticella posta a 1,97m per poi sbagliare di poco il 2,01m, cercando anche di sorprendere gli avversari passando a 2,05m, purtroppo fallendo nell’intento. Resta comunque un’altra prestazione di pregevolissima fattura per il giovane saltatore. L’Atletica Piacenza è poi stata impegnata anche in altri meeting molto importanti. Al Bracco Meeting a Milano, il risultato migliore dei biancorossi è senz’altro stato quello di Anna Ofidiani, che, con il suo 2’18”31 ha staccato il biglietto per partecipare ai Campionati Italiani di categoria (under 20). Al Memorial Goldoni-Benetti di Modena il 20 maggio, Rebecca Cravedi, Gaia Massari e Tommaso Boiardi sono andati alla ricerca del minimo di partecipazione per i Campionati Italiani. Rebecca ha sfiorato il tempo che le darebbe il pass per gli Italiani under 23, chiudendo i 200m ad un solo centesimo da questo: 25”61 la prestazione e ancora una possibilità a disposizione il prossimo weekend. Gaia nel salto in alto sta cercando di ultimare i suoi notevoli miglioramenti per valicare l’asticella a 1,60m, misura che rappresenterebbe la possibilità di partecipare ai Campionati Italiani under 20: a Modena si è dovuta accontentare di 1,54m, ma il suo personale di 1,57m la pone molto vicina all’obiettivo. Tommaso invece sta avvicinando sempre più il tempo che lo proietterebbe ai Campionati Italiani under 18: nonostante la buonissima prova a 23”32 sui 200m, il crono minimo è ancora a 12 centesimi. Si segnalano anche le ottime prove di Lorenzo Perazzoli, che ha corso i 200m in 22”78, e di Andrea Rinaldi, autore di un magnifico lancio del martello a 51.57m.  Buone prove anche per i Cadetti. Sempre a Modena il 20 maggio, Filippo Arisi si è esibito nel getto del peso con un ottimo lancio a 12,15m: Filippo ha esordito a Piacenza agli ultimi Campionati di Società provinciali, dopo alcuni mesi di stop causa infortunio, con la misura di 13,00m. Ora ha bisogno di un po’ di tempo per consolidare alcuni aspetti tecnici e quindi tornare più regolare sulle proprie prestazioni. Infine, a Parma il 19 maggio, ottima prova di Christabell Acheampong nel salto in lungo Cadette: con la misura di 4,92m, la giovane sta lentamente migliorando il proprio gesto e di conseguenza allungando i propri salti. Si segnala inoltre il bel primato personale di Kirill Visigalli nel salto triplo: 11,21m e tanta gioia per il giovanissimo. Attività frenetica quella delle ultime settimane, ma sempre ben ripagata.

Domenica 8 aprile, le multipliste Gaia Massari, Gloria Stefli e Sofia Porcari hanno partecipato alla riunione regionale open di Busto Arsizio, in vista del venturo impegno nella loro gara  dell’eptathlon. Le tre si sono cimentate in una doppia gara: salto in lungo e lancio del giavellotto. Nel salto in lungo, Gaia Massari ha ottenuto più volte il primato personale, fermandosi infine a 4,91m; Gloria Stefli ha riportato un discreto 4,61m, viziato da errori tecnici che lasciano ben sperare per le prossime gare; Sofia Porcari ha invece saltato al di sotto dei propri limiti, rimanendo a 4,27m. Nel lancio del giavellotto, Gaia Massari ha ottenuto il suo record personale con un lancio a 20,13m; Gloria Stefli ha invece scagliato l’attrezzo a 26,23m, dimostrando un buono stato di forma, ottenendo anche lei il proprio record; primato anche per Sofia Porcari, che ha infine ottenuto l’ottima misura di 22,73m.

Non solo Lucrezia Lavelli ai Campionati Italiani Juniores di Agropoli: la soddisfazione per il bronzo tricolore della specialista del salto con l’asta è compensata dai fantastici risultai dei compagni. Meno soddisfatto Francesco Pelagatti. Il saltatore in alto non è riuscito ad accedere alla finale: il giovane ha valicato infatti l’asticella a 1,95m al terzo tentativo disponibile. Purtroppo, alcuni tra gli avversari lo hanno fatto al primo tentativo, escludendolo dunque dalla finale. Anna Ofidiani ha confermato il suo eccellente stato di forma negli 800m juniores. Dopo lo strabiliante record personale ottenuto la settimana precedente a Forlì, in cui corse il doppio giro di pista in 2’16”60, Anna ha avvicinato nuovamente i suoi limiti: l’ottimo crono di 2’18”82 non è però stato sufficiente a passare il turno eliminatorio. Rebecca Cravedi, nonostante la buona prova sui 200m, chiusi in 25”74, non ha ottenuto l’accesso ai turni successivi. E’ però ai Campionati Italiani Allievi di Rieti che l’Atletica Piacenza ha portato la sua delegazione più numerosa: sono stati ben nove i portacolori biancorossi a misurarsi con i migliori coetanei della penisola. Menzione d’onore a Lorenzo Cesena: il giovane ha infranto il proprio primato personale per ben due volte nei 400 ostacoli, correndo in 55”28 in batteria e migliorandosi di due secondi, per poi stupire di nuovo tutti in finale, in cui ha addirittura agguantato il bronzo tricolore e il record di 55”14. Lorenzo era arrivato a Rieti con il quattordicesimo tempo: questo dimostra l’impresa compiuta. La delegazione ha potuto vantare un’importante presenza di mezzofondisti. Pietro Ofidiani è riuscito ad ottenere un bellissimo settimo posto nazionale nei 2000 siepi in 6’16”05, seguito da Filippo Giandini, che ha chiuso diciannovesimo in 6’29”19Pietro ha poi raggiunto la diciassettesima posizione nei 1500m, corsi in 4’11”77, seguito dal compagno Andrea Amore, ventitreesimo al traguardo in 4’14”19. Buona prestazione pur con qualche rammarico per Andrea Rinaldi nel lancio del martello: il biancorosso ha scagliato il suo attrezzo vicino al personale, facendolo atterrare a 54,10m in qualificazione, per poi concludere al nono posto in finale, primo escluso dalla lotta dei primi otto, a causa di un lancio sottotono a 51,72m. Fuori dalla finale dei dodici Nasko Stamenov, specialista del salto in alto. Purtroppo per lui non è bastato un salto a 1,85m per giocarsela con i migliori d’Italia. Ma la stagione non è finita per Nasko: il giovane ha nazionalità macedone e gareggerà per il suo Paese ai Campionati Europei under18 a Gyor, in Ungheria. L’Atletica Piacenza potrà così contare su due atleti internazionali tra le sue fila. Doppia presenza di sprinter: Eleonora Nervetti si è aggiudicata la ventottesima piazza, chiudendo i 100m in 12”60; Tommaso Boiardi ha invece completato i 200m in 23”25. Infine, la staffetta 4x400 Allievi composta da Cesena, Giandini, Bongiorni e Ofidiani è giunta diciassettesima con il tempo di 3’31”89.

 

Foto

Risultati

 

 

 

L’Atletica Piacenza si conferma in ottimo stato di forma dopo le ultime gare del fine settimana. A Reggio Emilia si è tenuta la prima fase dei Campionati di Società categoria Allievi/e. Pietro Ofidiani ha dato di nuovo prova del suo valore, siglando il suo primato personale nonché minimo per i Campionati Italiani di categoria nei 2000siepi con il tempo di 6’13”13. Grazie a questa prestazione si è aggiudicato la medaglia d’oro. A causa di una febbre sopraggiunta dopo la gara, il giovane non ha potuto poi mettersi in mostra negli 800m la domenica, in cui era atteso come uno dei favoriti. A compensare la mancanza del compagno ci ha pensato Filippo Giandini: Filippo ha corso gli 800m in 2’00”29, giungendo quinto al traguardo ed infine staccando anch’egli il biglietto per i Campionati Italiani di categoria. Record personale anche per Nasko Stamenov nel salto in alto: grazie all’eccellente valicamento dell’asticella posta a 1,92m, il biancorosso ha vinto la gara. Anche Stamenov parteciperà ai Campionati italiani di categoria, nella speranza che questa sua incontenibile crescita venga confermata. Di nuovo un gran risultato per Eleonora Nervetti nei 100m femminili. Grazie al suo 12”46, oltre al record personale, si è aggiudicata la medaglia di bronzo. Eleonora farà parte della nutritissima schiera di ragazzi che parteciperà ai Campionati tricolore. Altra conferma arriva dai 400hs maschili: Lorenzo Cesena, nella gara con gli ostacoli ad altezza 84cm, ha chiuso in 57”98. Il crono rappresenta il suo primato e la medaglia d’argento finale. Il giovane dimostra sempre di più che la sua crescita in questa specialità non è destinata ad arrestarsi presto. Anche Andrea Amore è giunto al secondo posto complessivo nei 1500m, sfiorando il tempo “pass” per i Campionati italiani: infatti Andrea ha chiuso in 4’13”77Terzo posto per la staffetta 4x400 maschile, composta da Ercini, Bongiorni, Giandini e Cesena: tempo finale di 3’35”45, a pochi decimi dal minimo per partecipare ai Campionati Italiani. Weekend concluso quindi con una compagine sempre più ricca che si appresta a competere alla rassegna tricolore di categoria a giugno, nonché con una buona dose di medaglie: due ori, due argenti e due bronzi.

 

Foto

Risultati

 

Sabato 7 aprile, al Campus Pino Dordoni, si è svolta, la prima fase di Campionati di Società provinciali, categorie Cadetti e Ragazzi. L'Atletica Piacenza, si è distinta in quasi tutte le categorie. Camilla Cesena, medaglia d’oro negli 80hs Cadette, corsi in 12”6Oro anche per Eleonora Libè nel lancio del martello Cadette: Eleonora ha scagliato l’attrezzo a 27,45mPrimo posto nel salto in lungo Cadette, grazie al balzo di Vittoria Ferrari, che è atterrata a 4,88m. Tra i Cadetti, i biancorossi hanno visto la vittoria di Matteo Milani nel salto in lungo con la misura di 5,03m e la vittoria della 4x100 composta da Bongiorni, Pisapia, Rossetti e Cabrini in 55”1. Ottima prestazione di Davide Bolzoni sui 1000m Ragazzi: il suo primo posto finale è stato ottenuto con il tempo di 3’07”6. Sui 1000m Ragazze, Monia Harbi ha replicato al compagno di squadra, vincendo la gara in 3’29”9Francesco Tregnaghi si è aggiudicato la medaglia d’oro nei 60hs Ragazzi con il crono di 9”8.

 

Foto

Risultati

Sabato 9 giugno, si è tenuta a Busseto la fase regionale dei Campionati di Società Ragazzi/e. La squadra maschile si è piazzata al nono posto, quella femminile al sedicesimoDavide Bolzoni ha ottenuto il miglior risultato di giornata: sui 1000m si è imposto sugli avversari con il tempo di 3’02”28. Buonissimo settimo posto per Francesco Tregnaghi nel salto in lungo: con un salto a 4,14m è riuscito a migliorare la decima piazza ottenuta nei 60hs, chiusi in 9”98Settima anche Monia Harbi nei 1000m, grazie al suo tempo di 3’25”33. Infine, si segnala anche la nona posizione   di Elena Garbazza nel lancio del vortex, scagliato a 33,02m. Si chiude dunque la prima parte di stagione per le due categorie giovanili, con un oro, due argenti, cinque bronzi e numerosissimi altri eccellenti piazzamenti.

 

Foto

Risultati

 

Sette giovani entrano oggi a far parte delle Fiamme Gialle, nella sezione atletica leggera, su un totale di 25 sportivi arruolati. A indossare la maglia gialloverde saranno tre azzurri saliti sul podio agli Europei under 20 di Grosseto nella scorsa estate a cominciare da Vladimir Aceti. Il brianzolo classe 1998, cresciuto nell’Atletica Vis Nova Giussano, in quella manifestazione ha vinto due medaglie d’oro conquistando il titolo individuale dei 400 metri e poi della 4x400 con la staffetta italiana. Insieme a lui vestiranno la nuova divisa due vicecampioni continentali che invece si trovano ancora nella categoria juniores: il 19enne triplista Andrea Dallavalle, proveniente dall’Atletica Piacenza, e la giavellottista romana Carolina Visca, 18 anni da compiere a fine maggio, in arrivo dalla sezione giovanile Fiamme Gialle Simoni. Entrambi sono detentori del record nazionale nella loro fascia di età e si sono messi al collo anche l’argento agli Europei under 18 del 2016 a Tbilisi. Nel lotto di atleti per il Centro Sportivo della Guardia di Finanza c’è quindi il mezzofondista Ahmed Abdelwahed, quasi 22enne romano del Cus Camerino, medaglia d’argento sui 3000 siepi alla rassegna continentale under 23 di Bydgoszcz nel 2017. Poi due marciatori: il 22enne sassarese Andrea Agrusti, specialista della 50 km e appena rientrato dai Mondiali a squadre di Taicang, precedentemente in forza alla società sarda I Guerrieri del Pavone e il toscano Gianluca Picchiottino, 21enne dell’Atletica Libertas Runners Livorno, pluricampione tricolore di categoria e azzurro agli ultimi Europei under 23 nella 20 chilometri. Tra le donne inoltre la 19enne quattrocentista veneta Rebecca Borga, quest’anno nell’Atletica Biotekna Marcon, che agli Europei under 20 di Grosseto ha chiuso al sesto posto nella finale individuale dei 400 metri e anche nella staffetta 4x400 con il record italiano juniores.

Articolo pubblicato da: Fidal