• +39 338 90 87 477

In seguito ad una breve pausa dall’attività invernale, l’Atletica Piacenza ha riacceso i motori per la stagione all’aperto. Sabato 6 aprile, al Campus Pino Dordoni, si è tenuta la prima fase dei Campionati di Società provinciali: i giovanissimi biancorossi si sono resi autori di numerosi ed incoraggianti risultati. Riparte bene dopo l’inverno Vittoria Ferrari: nella gara degli 80hs Cadette, Vittoria si è imposta sulle avversarie grazie all’ottima prova chiusa in 12”1, per poi vincere i 300m piani in 42”7. Lascia ben sperare anche la pedana del peso: nei Cadetti, Filippo Arisi ha scagliato l’attrezzo da 4kg a 12,38m, aggiudicandosi la gara; nei Ragazzi, Sitota Lambrini ha letteralmente mandato in orbita il peso, lanciato a 14,58m, lasciando a 3 metri il secondo classificato. Bella prova sui 300m piani per Samuel Signaroldi, autore di una volata chiusa in 39”3. Bene anche Davide Bolzoni: sui 2000m Cadetti, il giovane ha corso in 6’20”9, vincendo la competizione. Nella stessa gara, ma al femminile, Monia Harbi ha conquistato l’argento in 7’05”8. Francesco Tregnaghi ha vinto il salto in lungo grazie ad un salto a 4,90m. Buon terzo posto per Christabell Acheampong, sempre nel salto in lungo, con la misura di 4,73m. Nel frattempo, a Romano di Lombardia (BG), la squadra di prove multiple dell’Atletica Piacenza ha iniziato il cammino di avvicinamento alla gara di eptathlon che si terrà a fine mese. I risultati sono stati buoni: Camilla Cesena ha ottenuto un ottimo 16”69 all’esordio sui 100hs Allieve e ha avvicinato il suo record nel salto in lungo, saltando a 4,65m; Claudia Ferri ha infranto il proprio primato personale nel salto in lungo Allieve, atterrando in sabbia a 4,45m, dopo aver esordito sui 100hs in 18”88; Sofia Porcari ha sfiorato entrambi i suoi primati personali, correndo i 100hs Allieve in 17”58 e saltando 4,40m in lungo, regalando parecchi centimetri alla pedana; Elisa Magnaschi ha riportato un buon 4,21m nel lungo Allieve e un’incoraggiante 18”26 nei 100hs; Gaia Massari, categoria Juniores donne, in seguito ad una sfortunata prova negli ostacoli, ha poi recuperato nel salto in lungo, saltando vicino ai propri limiti, con un balzo a 4,89m.

Foto

Risultati

Le squadre giovanili e assolute dell’Atletica Piacenza non si danno tregua e macinano nuovi bellissimi risultati. Nel meeting regionale di Modena, ha brillato più di tutti John Adeleke: il giovane sprinter ha siglato due record personali, correndo la batteria in 7”27 per poi migliorarsi nuovamente in finale, corsa in 7”24. Discreta prestazione anche per Tommaso Boiardi, 7”30 sui 60m, per Sara Bertuzzi, 10,61m nel triplo e terza tra le juniores, e per Gaia Massari, 4,84m nel salto in lungo, prima delle juniores: tuttavia i margini di miglioramento di questi atleti sono ancora ampi. Nella Riunione regionale di Bergamo, i Cadetti e le Cadette biancorosse hanno fatto parlare di loro. I migliori risultati di giornata sono giunti, ancora una volta, da Samuel Signaroldi e da  Vittoria Ferrari. Il primo ha disputato un’ottima batteria sui 60hs, superati in 9”04. Il tempo gli avrebbe consentito di correre nella finale dei primi, poi non disputata. Vittoria invece ha centrato il quarto posto nella finale tra le barriere, abbassando il proprio primato personale a 9”69. Ha poi mancato di poco la finale nei 60m piani, corsi in 8”30. Buone prestazioni anche per Francesco Tregnaghi, 9”94 sugli ostacoli e 8”03 sui piani, Luca Clerici, 8”29 nei 60 ostacoli, Matilde Almi, 12”21 nei 60hs, migliorati di più di un secondo. Hanno realizzato la loro migliore prestazione nei 60m anche Sofia Garbazza, 8”84, Chiara Mazzoni, 9”09, Giulia Maria Perotti, 9”13. La sfortuna ha invece preso di mira Emma Zambianchi, la quale è stata tradita da un errore di digitazione del risultato, che non ha ufficializzato il crono effettivamente ottenuto. Ora la testa è agli imminenti Campionati Italiani Allievi, in cui sarà presente Eleonora Nervetti, pronta ad affrontare le migliori d’Italia nei 60m.

Risultati Modena

Risultati Bergamo

 

   

Il 27 novembre si è tenuta la "classica" partita di calcetto Allenatori vs Atleti. Come vuole la bella tradizione in casa Atletica Piacenza, alla fine della stagione agonistica, i ragazzi e gli allenatori si affrontano su un campo diverso. Indossate le scarpette e le divise, danno vita al divertimento. Anche quest'anno la squadra degli allenatori, forte anche di due tecnici e istruttori ottimi giocatori di calcio, non ha lasciato scampo agli atleti: si sa, il calcio non è solo corsa, salti e lanci e con il pallone gli specialisti della pista non hanno troppa dimestichezza. 

Dopo la bella vittoria degli allenatori, la serata si è conclusa in pizzeria tutti insieme: perché l'Atletica Piacenza è questo, una grande famiglia. 

Se esiste una certezza, questa è la sicura medaglia che Simone Boiocchi conquista puntualmente ai Campionati Italiani FISDIR. Il giovane sprinter dell’Atletica Piacenza milita ormai da diversi anni nell’olimpo dei velocisti italiani della sua categoria e anche quest’anno si è confermato in grandissima forma all’appuntamento più importante dell’inverno. Ai Campionati indoor, tenutisi ad Ancona il 23 e 24 marzo, Simone si è cimentato, come di consueto, nei 60m piani e poi nei 200m. Sabato ha dato fuoco alle polveri immediatamente, reagendo come un fulmine allo sparo e dunque aggiudicandosi una bellissima medaglia di bronzo, con il crono di 8”18. Non pienamente soddisfatto della propria prestazione, il giovane portacolori dell’Atletica Piacenza ha poi dovuto affrontare i suoi avversari sui 200m: grazie ad una volata memorabile, Simone ha fermato il cronometro a 25”94, aggiudicandosi la medaglia d’argento e concludendo dunque il weekend con una magnifica doppietta. La soddisfazione per l’ennesimo successo dell’atleta biancorosso è grande in casa Atletica Piacenza: oltre a Simone, felicissimo di aver ampliato la sua collezione di medaglie, anche Fabrizio Dallavalle, suo allenatore e presidente del sodalizio, e Sergio Mazzocchi, accompagnatore del ragazzo, raccolgono di continuo gratificazioni grazie all’impegno e ai successi del giovane. L’Atletica Piacenza si riconferma un’associazione in grado di valorizzare tutti coloro che vogliano mettersi in gioco, nonostante le difficoltà: proprio come Simone ha sempre fatto nella sua carriera da sportivo.

Grande fine settimana per i giovani dell’Atletica Piacenza, divisi tra Modena e Parma. A Modena sono andati in scena i Campionati regionali Allievi, Juniores e Promesse. Si è distinta più di tutti Eleonora Nervetti: il suo secondo posto sui 60m è arrivato grazie ad una bellissima volata a 7”95. Eleonora è già scesa altre volte sotto la barriera degli otto secondi. Ora, con i Campionati italiani del 9/10 febbraio in vista, si prepara a superare di nuovo i suoi limiti. Nel salto triplo Allieve, ha ben figurato Federica Carlappi: grazie al suo balzo da 10,68m, si è aggiudicata la medaglia di bronzo. Federica ha poi saltato anche 4,84m nel salto in lungo, sopravanzata dalla compagna di squadra Gloria Stefli, con 4,89m; entrambe hanno realizzato il proprio record personale. Lorenzo Cesena ha superato le barriere da un metro della competizione dei 60 hs Juniores uomini in 9”42: grazie a questa bella gara, Lorenzo ha conquistato il bronzo regionale. Record anche per Tommaso Boiardi sui 60m Juniores uomini: la sua corsa in 7”22 gli ha garantito la seconda piazza nella finale dei secondi. I portacolori dell’Atletica Piacenza hanno poi fatto registrare altri numerosi e pregevoli primati personali per l’occasione: Francesca Totaro ha corso i 60hs Allieve in 9”80; Gaia Massari ha superato le barriere nella stessa gara categoria Juniores in 9”94; Michele Segalini si è confermato sotto la barriera degli 8” con 7”93 nei 60m Juniores uomini; Sofia Porcari ha valicato l’asticella del salto in alto posta a 1,48m; Giulia Minacapilli ha tagliato il traguardo dei 60m Allieve in 8”28. A Parma, hanno invece tenuto banco i Cadetti e le Cadette biancorosse. Samuel Signaroldi ha siglato il suo primato personale sia nei 60 hs, gara in cui si è classificato secondo correndo la batteria in 8”98 per poi ribadirsi in finale con 9”02, sia nei 60m, corsi in finale in 7”77, dopo la batteria in 7”72. Bellissime prestazioni nelle stesse gare anche per Vittoria Ferrari: nei 60hs, Vittoria è giunta quinta in finale con 10”01, dopo essersi qualificata in batteria in 9”89, suo personale; nei 60m è invece arrivata seconda nella finale delle seconde, corsa in 8”31, dopo la batteria chiusa in 8”28.

Foto Modena

Foto Parma

Risultati Modena

Risultati Parma

La nuova bellissima novità targata Atletica Piacenza si chiama Emma Casati. Classe 2003, allenata da Giuliano Fornasari, la giovanissima ha fatto parlare di sé agli ultimi Campionati Italiani Cadetti/e tenutisi a Rieti il 6 e 7 ottobre. Emma ha per l’occasione vestito il colore verde della rappresentativa regionale dell’Emilia-Romagna, onorato correndo una fantastica prova sui 2000m. Nella cornice dello stadio Raul Guidobaldi, in una giornata decisamente autunnale come quella di sabato, la bionda portacolori biancorossa ha iniziato la sua progressione mantenendosi cauta all’interno del gruppo di avversarie. Dopo i primi giri, tuttavia, il ritmo si è fatto sempre più serrato: nonostante ciò, la giovane ha tenuto duro, mantenendosi nelle prime posizioni. Alla fine, la sua perseveranza è stata premiata con un meraviglioso ottavo posto, impreziosito dal primato personale di 6’41”21, migliorato di oltre sette secondi, che rappresenta anche il record provinciale di categoria. La freschezza e la facilità di corsa dimostrata lasciano presagire ampi margini di miglioramento per la piacentina: grazie anche alle cure di Giuliano Fornasari, Emma, soltanto all’inizio del suo percorso potrà crescere e dimostrare negli anni a venire quanto vale.Lasciare la categoria Cadette con il record provinciale e questa eccellente prova nell’appuntamento più importante dell’anno la qualifica come un’agonista vera, con il vantaggio delle sue qualità indiscutibili.

 

Foto

Risultati

L’Atletica Piacenza ha sfoderato il meglio del meglio del suo settore del mezzofondo per competere ai Campionati Italiani di corsa campestre, tenutisi a Torino nella splendida cornice del Parco di Venaria. I favolosi risultati dei piacentini sono stati ottenuti lungo un percorso difficile e tortuoso, per fortuna non condizionato dal meteo, molto clemente e soleggiato. I migliori risultati appartengono senz’altro ai due allievi Emma Casati e Filippo Giandini. Emma si è resa autrice di una gara a dir poco magnifica sullo sterrato da 4km, coperto in 15’24”90. Anche Filippo è stato protagonista nella gara maschile, grazie ad una bella progressione sui 5km che gli ha conferito il 37simo posto con il crono di 17’20”07. Grande soddisfazione anche dal settore Promesse donne: nel Cross corto, Anna Ofidiani ha conquistato una 33sima piazza preziosissima con una volata da 12’07”36. Tra i Cadetti e le Cadette, ben tre biancorossi hanno vestito i colori della rappresentativa regionale, unica squadra capace di tanto: Monia Harbi, Ignazio Pio Racioppoli e Flavio Zaretti. La prima ha ben figurato sui 2km, corsi in 7’42”18. I secondi sono stati autori di una corsa in tandem sui 3km: a spuntarla è stato poi Ignazio Pio, 83simo in 10’55”43, subito seguito da Flavio, 84simo con 10’55”75. Ottime anche le staffette: la 4x1 giro uomini, composta da Giandini, Ofidiani, Amore e Rebecchi ha chiuso la prova al 22simo posto con il tempo di 26’57”; le donne (Casati, Chkouri, Ofidiani, Galli) sono invece finite 11sime, in 32’46”. Andrea Amore è giunto al 208simo posto sugli 8km Juniores uomini, percorsi in 32’04”85. Nei 10km Assoluti, Ayoub Boussabbaba ha invece concluso 155simo in 35’34”40. Completano la compagine biancorossa gli Allievi/e Giulio Bianchi, Matteo Carini, Andrea Scilio, Gemma Ghinelli ed Elisa Magnaschi: il loro contributo è stato molto prezioso ai fini del Campionato di Società nazionale, dove le Allieve si sono classificate 27sime; agli Allievi è toccato invece un ottimo 36imo posto. Considerati i numeri degli iscritti (una media di circa 200 atleti per gara), i risultati di cui sopra brillano in tutto il loro valore. L’Atletica Piacenza ha dimostrato nuovamente la concretezza e l’eccellente stato di salute del movimento giovanile che ha saputo costruire investendo risorse umane sul territorio piacentino: in questo caso il mezzofondo, guidato da Giuliano Fornasari con l’aiuto di Gabriella Rondoni ha consacrato il lavoro svolto e la stagione è solo agli inizi.

Foto

L’Atletica Piacenza produce risultati a corrente continua: lo scorso weekend il merito è stato dei mezzofondisti del cross e degli specialisti di pista e pedane indoor. A Cesena è andata in scena la prima prova del Campionato di Società regionale di corsa campestre. Il sodalizio biancorosso si è espresso ai massimi livelli, sia per i risultati di squadra sia per quelli individuali. Partendo da questi ultimi, i più brillanti sono stati l’oro di Sitota Lambrini nel 1,5km ragazzi, coperto in 4’42”, gli argenti di Emma Casati sul percorso di 4km, divorato in 10’40”, e di Tania Molinari, nona al traguardo nella 6 km Assolute, ma seconda della categoria Promesse grazie al tempo di 23”03. Ha ben impressionato anche il quarto posto di Pietro Ofidiani lungo la 6km fuoripista, coperta in 19’36”. Ottimo anche Filippo Giandini, sesto classificato al traguardo nella 6km Allievi: crono di 13’22”. Nono posto per Flavio Zaretti sui 2,5km Cadetti, grazie ad una progressione di 8’27”. Harbi Monia è giunta settima all’arrivo, al quale è pervenuta in 7’19”. A livello di squadra, l’Atletica Piacenza ha schierato tutte le formazioni possibili, dalla categoria Assoluti/e a quella Ragazzi/e: in particolare, i Cadetti sono al momento terzi nella classifica generale provvisoria, mentre le altre compagini si attestano quasi tutte dalla quinta all’undicesima piazza. Nel frattempo, si sono disputate le gare indoor all’interno del meeting di Modena. Grande prova quella di Eleonora Nervetti: dopo la buonissima prestazione della settimana precedente, Eleonora ha fermato il cronometro della gara sui 60m a 7’89, record personale. Grazie a questa volata, Eleonora ha vinto la gara delle Allieve. Primo gradino del podio anche per Vittoria Ferrari: nei 60hs Cadette, ha oltrepassato le barriere con il ragguardevole tempo di 9”91. E’ inoltre arrivata sesta nei 60m, corsi in un eccellente 8”19. Argento, infine, per Samuel Signaroldi, sempre nei 60hs ma della categoria Cadetti: il suo sprint ha bloccato il tempo a 9”06, a soli 3 centesimi dalla vittoria.

 

Foto Modena

Foto Cesena

Risultati Modena

Risultati Cesena

L’Atletica Piacenza ha scritto una nuova gloriosa pagina della sua storia nella finale nazionale B dei Campionati di Società Allievi, gruppo adriatico, a San Benedetto del Tronto. Il sodalizio biancorosso ha schierato sia la squadra maschile che quella femminile. In questa occasione  sono stati i ragazzi a regalarsi una grande soddisfazione: grazie ad una serie  mpressionante di risultati, i giovani portacolori piacentini hanno vinto la competizione a squadre. Questa conquista ha una portata davvero storica per la società guidata da Diego Sverzellati. Il miglior risultato di giornata è anche un record: la staffetta 4x400,

 

composta da Mattia Bongiorni, Pietro Ofidiani, Filippo Giandini, Lorenzo Cesena ha infranto l’annoso record provinciale Allievi, con il tempo di 3’30”36, aggiudicandosi anche l’oro di giornata. Oro anche per Lorenzo Cesena nei 400hs, dominati con l’eccellente tempo di 56”78, non lontano dal personale, per Pietro Ofidiani, che nei 2000siepi si è imposto con il crono di 6’18”28, e Nasko Stamenov, nazionale macedone di salto in alto, capace di vincere la gara valicando l’asticella posta a 1,90m. Sul podio sono andati anche Tommaso Boiardi, il quale si è reso autore di una bellissima doppietta d’argento nei 100m, chiusi in 11”51, e 200m, corsi in 23”44, Pietro Ofidiani, che dopo la vittoria nelle siepi, ha replicato con un argento negli 800m, e Andrea Rinaldi, secondo nel lancio del martello, scagliato a 53,63m. La squadra femminile si è piazzata invece al nono posto complessivo, grazie a numerosi piazzamenti di pregio ed un podio di Sara Bertuzzi, terza nel salto triplo con 10,45m. Entrambe le compagini nascono dal lavoro che l’Atletica Piacenza svolge sul territorio con i ragazzi piacentini: i successi maturati valorizzando i talenti locali sono il motivo principale di vanto per l’associazione sportiva  biancorossa.

Nello stesso fine settimana si sono tenuti i Campionati Regionali Individuali Ragazzi/e. L’Atletica Piacenza ha fatto registrare l’ottima medaglia di bronzo di Davide Bolzoni nei 1000m, corsi in 2’57”83. Inoltre, si segnalano il nono posto di Francesco Tregnaghi nei 60hs, chiusi in 9”72, e di Elena Garbazza, che ha scagliato il vortex a 37,05m.

 

 

 

Foto C.D.S. su pista - Allievi - Finale B - San Benedetto del tronto

Risultati C.D.S. su pista - Allievi - Finale B - San Benedetto del tronto

Risultati Campionati Regionali individuali Ragazzi - Faenza

Altro fine settimana da incorniciare per l’Atletica Piacenza, impegnata sia dentro che fuori l’Emilia-Romagna. Il 3 marzo, nella manifestazione “Ai confini delle Marche”, rassegna indoor dedicata alla categoria Cadetti/e, la squadra regionale ha potuto contare su due atleti biancorossi: Vittoria Ferrari e Samuel Signaroldi. Entrambi freschi campioni regionali, i giovani si sono destreggiati magnificamente nella loro prima esperienza fuori dalla Regione, gareggiando entrambi nei 60hs. Vittoria si è riconfermata sui suoi livelli, quasi ribadendo il suo primato personale di 9”46: la portacolori biancorossa ha infatti corso la prova in 9”47, consolidando quindi il buon livello tecnico raggiunto ed aggiudicandosi il terzo posto. Samuel non è invece riuscito a replicare la bella prestazione degli scorsi Campionati regionali, comunque mantenendosi nei dintorni della stessa: ha infatti corso in mezzo alle barriere in 9”04, non troppo lontano dal suo primato di 8”85, piazzandosi infine sesto. Grande soddisfazione per il tecnico Domenico Parrello, che ha curato la preparazione dei due giovanissimi in modo molto convincente. Parallelamente si sono svolti i Campionati regionali della categoria Ragazzi/e a Parma. Oro e bronzo per l’Atletica Piacenza grazie ad Antonio Petitto e Sitota Lambrini, che hanno fermato il cronometro rispettivamente a 8”13 e 8”25. Al femminile, si è aggiudicata la sesta piazza Chiara Sverzellati, correndo i 60m in 8”87. Sitota Lambrini ha poi conquistato il primo posto anche nel getto del peso, scagliando l’attrezzo a 14,11m. Molto bene anche le biancorosse nel salto in alto: Carolina Quagliaroli, dopo aver valicato l’asticella a 1,40m, è stata scalzata dal primo posto solo per un numero di errori maggiore alle misure precedenti rispetto all’avversaria Emma Martignani, atleta della Fratellanza Modena. Nella stessa gara, Anna Pissarotti si è fermata all’ottima misura di 1,34m, giungendo quindi sesta. Il settore giovanile biancorosso ha dato nuovamente grande prova di sé, a dimostrazione della dedizione con cui i tecnici dell’Atletica Piacenza crescono i più giovani talenti del territorio.

 

Foto Parma

Risultati Parma

Risultati Ancona

L’Atletica Piacenza si risveglia dopo le feste con una serie di ottimi risultati, che danno dunque inizio ufficialmente alla stagione indoor 2019. I migliori botti di inizio anno provengono da Padova e Parma e portano le firme di Gaia Massari, Sofia Porcari ed Eleonora Nervetti. Gaia, specialista delle prove multiple, sabato 12 ha ingaggiato una difficile rincorsa al minimo di partecipazione ai Campionati italiani juniores nel Pentathlon: dopo aver chiuso i 60hs con il personale di 10”15 ed essersi confermata sulle sue misure nel salto in alto con 1,53m, la biancorossa ha siglato due altri primati nel peso con 6,91m e negli 800m con 2’44”93, balzando inoltre a 4,80m nel salto in lungo. Il punteggio finale di 2692 le ha consegnato la medaglia d’oro regionale dell’Emilia-Romagna e quella d’argento nel Campionato regionale assoluto. E’ purtroppo mancato il minimo, fissato a 2800, distante poco più di 100 punti. Nel Pentathlon Allieve, Sofia Porcari ha finito al terzo posto in Regione con il primato personale di 2550 punti, grazie a 5 gare in cui si è espressa al massimo dei suoi livelli, migliorandosi in quasi tutte le specialità. Nella stessa gara, terminata con 2086 punti, Camilla Cesena ha fatto registrare un’ottima prestazione nei 60hs, coperti in 9”79. Completa il novero delle pentathlete Elisa Magnaschi, con 1836 punti. Eleonora Nervetti, invece, è riuscita nell’impresa di centrare il minimo per i 60m, pur se nella gara di 50m della pista di Parma: con una bella progressione, Eleonora ha vinto la finale numero 3 con il tempo di 6”79, dopo aver corso la batteria in 6”83. Ma il sodalizio biancorosso del neopresidente Fabrizio Dallavalle non si è fermato qui. Buona prova anche per Chiara Fagnoni sui 50m di Parma, chiusi in 6”96. Nasko Stamenov ha esordito nel salto in alto a Parma con la misura di 1,84m, finendo terzo. John Adeleke si è ben mosso sui 50m di Parma con il crono di 6”27. Lorenzo Cesena ha condotto una buona gara sui 400m Allievi di Padova: ha infatti concluso il doppio giro dell’anello indoor in 52”97, dopo aver ben figurato nei 200m in 23”72, anticipato in questa competizione dal compagno di squadra Tommaso Boiardi, 23”52 al traguardo. Chiude la trasferta padovana Chiara Rossetti, 28”40 nei 200m Allieve.

 

Risultati Prove Multiple

Risultati Meeting Parma

Una ritrovata Atletica Piacenza riprende la sua collezione di successi nelle manifestazioni regionali e provinciali. Venerdì 14 settembre si è tenuto un meeting provinciale al Campus Pino Dordoni, utile a molti atleti per testare la propria condizione dopo la pausa estiva. Miglior risultato tecnico biancorosso di giornata è senz’altro stato quello di Emma Casati: nei 1200 siepi Cadette, la giovanissima allieva di Fornasari è giunta terza, riscrivendo il record sociale nella disciplina con il crono di 4’10”6. Terzo nei 1200siepi Cadetti anche Lorenzo Cannea, con il tempo di 4’17”7. Oro e argento per Samuel Signaroldi, rispettivamente nel salto in lungo e nei 300hs Cadetti, con la misura di 5,62m e il tempo di 44”6. Doppio bronzo per Matteo Milani, nel salto in lungo con 5,48m e nei 80m Cadetti con 10 secondi netti. Primo posto per Kirill Visigalli nel salto triplo Cadetti con 10,76m. Argento per Oscar Nicolas Cella nel lancio del Martello Cadetti. Secondo e terzo posto per le cadette Vittoria Ferrari e Christabell Acheampong nei 80m, con i tempi di 11”0 e 11”1. Ferrari ha poi replicato con una medaglia di bronzo nel salto in lungo con la misura di 4,63m, sopravanzata dalla compagna Camilla Cesena, 4,71m. Molto bene anche Elisa Magnaschi nei 300hs Cadette: il suo 53”1 le ha permesso di agguantare la seconda piazza. Nei 60m Ragazzi, Francesco Tregnaghi e Davide Bolzoni si sono aggiudicati il secondo e il terzo posto rispettivamente con i tempi 8”5 e 8”8. Nei 60m Ragazze sempre argento e bronzo per l’Atletica Piacenza grazie a Chiara Sverzellati ed Emma Zambianchi, seconda e terza con i tempi di 9 netti e 9”3. Sia Tregnaghi che Sverzellati hanno partecipato al salto in lungo: il giovane Francesco ha vinto la gara con la misura di 4,69m, davanti al compagno Elia Lavelli, il quale ha saltato 2,62m; Chiara Sverzellati è invece giunta terza con 3,53m, di un’inezia dietro all’altra portacolori biancorossa, Martina Michelotti, capace di saltare 3,54m. Nel salto in alto Ragazze, è stata doppietta per l’Atletica Piacenza: Carolina Quagliaroli ha vinto con la misura di 1,28m, seguita dalla compagna Emma Zambianchi, che si è fermata all’argento con 1,25m.

Il 16 settembre, a Ravenna, si sono tenuti i Campionati Regionali di Prove Multiple per le categorie Cadetti e Ragazzi. Nell’Esathlon Cadetti, l’Atletica Piacenza ha schierato Matteo Lazò, che nelle sei fatiche ha ottenuto 4 primati personali, chiudendo quindi l’ottima gara al quarto posto con il punteggio di 2815 punti. Il miglioramento del giovane è stato netto rispetto alle precedenti occasioni, in cui aveva ottenuto 2582 punti. Nel Tetrathlon A Ragazzi, la miglior prestazione dei biancorossi è stata quella di Davide Bolzoni, quarto con 2171 punti. Nel Tetrathlon B, invece, Francesco Tregnaghi ha raggiunto il gradino più basso del podio con 2460 punti. Nel Tetrathlon A Ragazze, Emma Zambianchi è giunta quinta con il punteggio di 2186 punti. Nel Tetrathlon B, Martina Michelotti ha replicato al quinto posto della compagna con lo stesso piazzamento e il punteggio di 2086.

A Modena, il weekend del 15 e 16 settembre si sono tenuti in contemporanea i Campionati Regionali Individuali Juniores e Promesse e la seconda fase dei Campionati di Società Allievi. Bis di ori per Rebecca Cravedi nei 200 e 400 m Promesse: nelle due distanze, Rebecca ha ottenuto i tempi di 25”86 e 1’00”57. Chiara Dallavalle ha partecipato alle medesime gare, vincendo due argenti con i tempi di 27”52 e 1’02”26. Chiude la lista di medagliati della categoria Promesse Lorenzo Perazzoli: nei 200m è riuscito a raggiungere il bronzo con il crono di 23”45. Anna Ofidiani nella categoria Juniores donne ha vinto i 1500m con 4’58”32, per poi giungere seconda nei 800m, chiusi in 2’21”06. Nella Categoria Allievi/e, ci sono stati ulteriori vittorie e podi. Nasko Stamenov, nazionale macedone in forza all’Atletica Piacenza, ha vinto il salto in alto con 1,91m. Lorenzo Cesena ha vinto la medaglia d’argento nei 400hs correndo la distanza in 57”42. Sempre argento per Adrae Chkouri sui 3000m, 12’18”71 al traguardo. Terzi posti per Pietro Ofidiani nei 3000m, chiusi in 9’17”32, per Andrea Rinaldi, 49,51m nel lancio del martello, e per Tommaso Boiardi nei 200m, corsi in 23”39.

 

Meeting Provinciale Giovanile - Piacenza

C.D.S. su pista 2ª prova regionale - Allievi - Camp. Reg. Ind. Jun-Prom - Modena

Campionati regionali individuali di prove multiple - Ravenna

Risultati Meeting Provinciale Giovanile - Piacenza

Risultati C.D.S. su pista 2ª prova regionale - Allievi - Camp. Reg. Ind. Jun-Prom - Modena

Risultati Campionati regionali individuali di prove multiple - Ravenna

 

 

 

 

I Campionati regionali di corsa campestre, tenutisi a Correggio (RE) il 24 febbraio, hanno consacrato l’Atletica Piacenza come una delle migliori squadre regionali di mezzofondo: ben quattro delle cinque squadre schierate parteciperanno ai Campionati italiani di Torino il prossimo 10 marzo. Le compagini biancorosse pronte a misurarsi con i migliori d’Italia saranno le squadre Allievi, Allieve, Juniores uomini e donne. Peccato invece per gli Assoluti, di una sola posizione fuori dalle convocazioni. Il rammarico è stato però compensato dal bellissimo secondo posto dei giovani portacolori piacentini nel Campionato di Società Cadetti. I menzionati successi non sarebbero stati possibili senza alcuni esaltanti risultati individuali. Miglior piazzamento di giornata per Filippo Giandini, che ha conquistato l’argento nella 5km categoria Allievi, chiusa in 18’14”. Bellissimo podio anche per Emma Casati, bronzo nella 4km Allieve, completata in 15’44”. Monia Harbi è giunta al quinto posto sulla distanza di 2km, gara delle Cadette: Monia ha fermato il cronometro a 7’17”. Settimo posto per Ayoub Boussabbaba sul percorso da 10km pensato per gli Assoluti: il giovane marocchino ha divorato lo sterrato in 33’20”. Arrivo in coppia nella gara di 2,5km Cadetti: Flavio Zaretti ha infatti preceduto il compagno Ignazio Racioppoli di un solo secondo, 9’35” contro il 9’36”, dopo un emozionante testa a testa. Andrea Amore è giunto undicesimo nella gara da 8km degli Juniores, chiusa in 30’10”. Lucrezia Galli ha percorso i 6km sterrati Juniores Donne in 29’59”, aggiudicandosi la quindicesima piazza. Infine, Lisa Russo ha ben figurato negli 1,5km della categoria Ragazze, arrivando ventunesima su più di 100 partecipanti, con il crono di 6’13”. Questo incredibile successo non è stato raggiunto a caso: grazie al sapiente lavoro di Giuliano Fornasari e di Gabriella Rondoni, gli atleti biancorossi hanno saputo dare il meglio di loro negli appuntamenti importanti. Nel frattempo, a Modena si è tenuto un Incontro per rappresentative regionali indoor. L’Atletica Piacenza ha visto schierate due sue portacolori nella squadra dell’Emilia-Romagna: Gaia Massari nei 60hs Juniores Donne ed Eleonora Nervetti nei 60m piani Allieve. Gaia, alla sua prima partecipazione con la maglia regionale, ha condotto una batteria prudente, qualificandosi per la finale in 9”97, per poi migliorare il proprio primato in finale, superando le barriere in 9”86 e giungendo dunque sesta. Eleonora ha invece raggiunto il quinto posto in finale con il crono di 7”96, dopo aver corso una batteria “fotocopia” in 7”97. Entrambe hanno dunque guadagnato preziosi punti che hanno permesso al team regionale di piazzarsi al secondo posto nella classifica a squadre. Appuntamento dunque a Torino, nella speranza di ottenere risultati ancora migliori del weekend appena concluso.

 

Foto Correggio

Foto Modena

Risultati Correggio

Risultati Modena

A dispetto del tipico clima rigido, in questo inizio di 2019 il mese di gennaio ha cambiato volto regalando una bellissima giornata di sole al tradizionale Cross del Campaccio. L’ormai consueto appuntamento invernale ha visto la vittoria dell’etiope Hagos Gebrhiwet nella gara internazionale: questi, percorrendo un tracciato nervoso e ricco di saliscendi, ha corso gli ultimi 2 chilometri di gara ad una velocità di oltre 22 Km/h (2’40” al Km) per avere la meglio sugli avversari. Al cospetto di questi grandi campioni, alla gara di San Giorgio sul Legnano erano presenti anche i giovani mezzofondisti dell’Atletica Piacenza, i quali si sono ben comportati nella difficile trasferta lombarda. Tra i Cadetti brillante esordio nella nuova categoria per la coppia Davide Bolzoni e Flavio Zaretti che si sono piazzati rispettivamente al 12^ e 26^ posto su oltre 100 partecipanti. Brava anche Monia Harbi, omologa femminile dei due sopra: grazie ad una buona gara in rimonta si è classificata al 19 posto. Tra gli Allievi, Emma Casati ha raccolto la 15^ posizione nella gara femminile, mentre nel settore maschile Filippo Giandini è giunto 25esimo. I mezzofondisti biancorossi erano inoltre impegnati a Crevalcore: nella 10Km della Befana, Elia Rebecchi si è piazzato al settimo posto, correndo la distanza di gara sul piede di 3’20” al Km, chiudendo infine in 33’29”. Prossimo appuntamento per il mezzofondo piacentino sarà domenica 13 gennaio per l’ormai tradizionale Cross della Contea di Agazzano.

Lo scorso fine settimana, a Mantova, si è tenuta la fase nazionale dei Campionati di Società Allievi/e di Prove Multiple. L’Atletica Piacenza, grazie ad un ripescaggio, è riuscita a qualificarsi e ha dunque schierato le sue atlete Sofia Porcari, Gloria Stefli e Greta Sgorbati nella gara dell’Eptathlon. Le sette prove sono state affrontate con convinzione dalle giovanissime, per niente intimorite dal palcoscenico tricolore. Sofia Porcari è riuscita a migliorare il proprio primato personale, portandolo a 3125 punti. Gloria Stefli ha ottenuto un punteggio di 3055 punti e Greta Sgorbati, appena iniziata alla difficile disciplina, ha raggiunto quota 2150. Nel complesso, la somma dei punteggi di 8330 punti ha consegnato alle ragazze la sesta piazza italiana e l’immensa soddisfazione di aver partecipato con successo ad un campionato italiano.

Fine settimana a dir poco memorabile quello del 17 febbraio scorso per i Cadetti e le Cadette dell’Atletica Piacenza. Le gare di ostacoli sono state più di tutte foriere di grandi soddisfazioni: nei 60hs, sia maschili che femminili, l’Atletica Piacenza ha potuto contare su Samuel Signaroldi e Vittoria Ferrari. Entrambi si sono laureati campioni regionali. Samuel ha ottenuto l’accesso in finale con il tempo di 9”23, per poi scatenarsi in questa superando le barriere in 8”85, suo primato personale.  In splendida forma anche Vittoria, capace di superare se stessa già a partire dalla batteria dei 60hs, corsa in 9”65; nella finale, ha raggiunto l’oro conducendo una gara senza sbavature e fermando il cronometro a 9”46. Buone notizie anche dal salto in lungo Cadette: Christabell Acheampong ha lasciato la sua impronta nella sabbia a 4,88m, giungendo infine sesta. Christabell ha poi mancato di un soffio l’accesso alla finale dei secondi nei 60m piani, corsi in 8”41. Altri record personali sono stati realizzati nel salto in lungo da Alessandro Pagani con 4,47m, Tommaso Fezzi con 4,27m, Leonardo Soldi con 4,13m, e sui 60 piani da Lodovico Cabrini con 7”96, Luca Clerici con 8”19, Giulia Perotti con 8”91, Elena Messina con 8”97 ed Emma Zambianchi con 9”14. Grazie a queste brillanti prestazioni, l’Atletica Piacenza vedrà schierati Vittoria Ferrari e Samuel Signaroldi nella squadra rappresentativa regionale dell’Emilia-Romagna il 2 e 3 marzo ad Ancona.

 

Foto

Risultati

IL 25 novembre si è chiuso il Campionato provinciale di corsa campestre con la quarta ed ultima prova del circuito iniziato ad Agazzano, passato per Cadeo e San Nazzaro e finito al campus Pino Dordoni di Piacenza. Dopo le prime tre manifestazioni, l’Atletica Piacenza ha avuto l’onore e l’onere di organizzare un evento che tenesse testa all’ottima esecuzione di quelli precedenti, curati dall’Atletica Baldini di Agazzano, dalla Libertas Cadeo e dall’ ANSPI Sport San Nazzaro. Grazie alla collaborazione di tutti, giudici, atleti e genitori, la missione è riuscita. I successi non sono però stati solo organizzativi: i ragazzi e gli assoluti biancorossi hanno letteralmente fatto faville, permettendo al sodalizio biancorosso di imporsi sugli avversari in tutte le categorie. Dagli esordienti agli assoluti, dai maschi alle femmine, non c’è stata una squadra dell’Atletica Piacenza che non sia salita sul gradino più alto del podio. Questo senza dubbio grazie ai risultati individuali, ma sostenuti anche da nutrite compagini di giovani pronti a sfidare freddo ed intemperie per il gusto di mettersi in gioco. Nella categoria Ragazzi, Davide Bolzoni ha vinto la gara sui 1420m in 4’55”; la sua omologa femminile Monia Harbi si è imposta sulle avversarie in 5’41”. Tra i Cadetti, Matteo Carini è giunto secondo sui 2430m, coperti in 8’16”; Emma Casati ha conquistato l’oro sul percorso delle Cadette, lungo 1920m. Gli Esordienti hanno visto i trionfi di Sitota Lambrini e Maria Garioni, rispettivamente in 3’08” e 3’37” sugli 800m, percorso della categoria A; primi anche Ariano Malacalza e Lavinia Guarnieri nella categoria B, sullo stesso percorso, rispettivamente in 2’01” e 2’08”; infine, nella categoria C, Leonardo Mantovani è giunto secondo in 2’21” sul percorso di 530m. Tra gli assoluti, sui 5km si è preso l’oro Ayoub Boussabbaba, che ha corso un’ottima prova in 16’49; al femminile ha vinto Tania Molinari, con il ragguardevole crono di 11’52” sui 3km. Le Allieve al femminile hanno avuto Adrae Chkouri come prima classificata, grazie alla progressione di 13’00” sui 3km; Filippo Giandini ha chiuso la stessa distanza in 10’30”. Grazie alla somma dei risultati precedenti, si sono laureati campioni provinciali 2018 ben 9 atleti biancorossi su sedici disponibili: nella categoria Assoluti, Giovanni Tuzzi e Gisella Locardi; tra gli Allievi/e, Filippo Giandini e Adrae Chkouri; la cadetta Emma Casati; i Ragazzi Davide Bolzoni e Monia Harbi; gli esordienti Camillo Palpi e Ariano Malacalza.Dopo l’ennesima manifestazione piena di successi, l’Atletica Piacenza è pronta per una nuova entusiasmante stagione.

 

Foto

Risultati

Andrea Dallavalle è tornato in pedana in occasione dei Campionati Italiani assoluti di Pescara per chiudere un anno difficile. Il neo allievo finanziere dell’Atletica Piacenza ha infatti dovuto affrontare qualche guaio fisico che ha compromesso la buona riuscita della stagione. Ma, recuperata la forma fisica, ha potuto affrontare i migliori triplisti d’Italia. Sabato 8 settembre, ha centrato l’accesso alla finale, approfittando dei tre salti di qualificazione per scrollarsi di dosso la “ruggine” accumulata nei mesi estivi di non competizione: alla fine, con la misura di 15,51m, è riuscito a guadagnare l’accesso alla finale tricolore. Domenica 9 settembre, la giovane fiamma gialla piacentina si è dunque misurato con gli avversari in qualità di più giovane partecipante. La sua prestazione è stata egregia, come in ogni occasione che conta: in un continuo crescendo, Andrea, a dispetto della rincorsa ridotta di 12 appoggi, scelta per evitare traumi da rientro, ha accarezzato per un turno la medaglia d’argento, grazie ad un salto a 16,16m. Poi, nonostante si sia migliorato arrivando a 16,23m, ha dovuto cedere il passo agli avversari, che lo hanno sorpassato fino a consegnargli il quinto posto finale. Per Andrea si è trattato di un ritorno davvero di classe: l’autorevolezza che ha dimostrato nonostante la rincorsa ridotta e il lungo periodo di inattività è eloquente riguardo al talento cristallino del giovane, che ha pertanto meritato di entrare nel mondo del professionismo sportivo nonostante la giovanissima età.  In gara a Pescara anche Francesco Pelagatti. Lo specialista biancorosso del salto in alto, dopo una lunga stagione, si è tolto la bella soddisfazione di partecipare ai Campionati Italiani assoluti nonostante ancora della categoria under 20, proprio come Andrea Dallavalle. La prestazione di Francesco è stata di 1,95m, non sufficiente per accedere alla finale.

foto di FIDAL COLOMBO/FIDAL

L’Atletica Piacenza non perde occasione per cimentarsi in tutte le manifestazioni invernali disponibili. A Castellarano (RE), una nutritissima delegazione di biancorossi ha partecipato alla seconda prova del Campionato regionale di Società di corsa campestre, riportando ottimi risultati. Filippo Giandini e Sitota Lambrini hanno conquistato due bellissime medaglie d’argento: il primo, nella 4km Allievi, ha fatto segnare l’ottimo tempo di 14’07”; il secondo ha invece coperto la gara da 1,5km in 5’13”. In grande spolvero anche Pietro Ofidiani: appena tornato dall’infortunio alla caviglia, Pietro è giunto quinto al traguardo della competizione sui 6km Juniores uomini, grazie al tempo di 21’02”. Grande doppietta all’ottavo posto nella categoria Cadetti/e: Monia Harbi ha ben figurato sui 2km, percorsi in 8’01”; Flavio Zaretti ha invece chiuso i 2,5km in 8’53”. Nella categoria Juniores Donne, c’è stato un bellissimo arrivo in coppia: le prime due portacolori dell’Atletica Piacenza, Adrae Chkouri e Lucrezia Galli, sono arrivate dodicesima e tredicesima, rispettivamente in 18’52” e 19’03”. Buonissima prova anche per Lisa Russo nella 1,5km Ragazze: con il crono di 5’53” si è aggiudicata la diciassettesima posizione. Hanno chiuso al 20simo e 21simo posto Gisella Locardi, 25’55” sui 6km Assolute, e Ayoub Boussabbaba, 34’44” sui 10km. Entrambe le squadre Juniores hanno concluso il Campionato di Società in quarta posizione. Nel frattempo, a Carpi, hanno esordito nei lanci invernali, Gaia Bertarelli e Paolo Montani. Entrambi specialisti del lancio del giavellotto, hanno trovato un bellissimo primato personale. Gaia ha scagliato l’attrezzo da 6 etti a 28,76m. Paolo si è migliorato di ben 4m, infilzando il terreno a 28,14m con il giavellotto da 8 etti.

 

Foto Castellarano (RE)

Risultati Castellarano (RE)

Risultati Carpi

 

Il 2 dicembre, l’Atletica Piacenza ha festeggiato i successi dei suoi campioni con le consuete premiazioni sociali di fine stagione. Una delle splendide sale della Volta del Vescovo ha incorniciato un pomeriggio di gioia per atleti, allenatori, dirigenti e famiglie: la festa sociale è l’unica occasione che il sodalizio biancorosso si dà per soffermarsi a compiacersi di tutte le vittorie, i podi e le qualificazioni. Oltre all’attività, è giusto anche il riconoscimento degli sforzi dei tesserati. Il presidente Diego Sverzellati ha avuto l’onore di presentare l’edizione 2018 della rassegna sociale, introducendo le autorità ospiti -- gli Assessori allo sport dei Comuni di Piacenza e Castel San Giovanni e l’ex giornalista IAAF Ottavio Castellini – insieme al consigliere regionale FIDAL Daniele Ofidiani. Nel dialogo intercorso tra questi, oltre che di collaborazione tra associazione e istituzioni, si è voluto discutere e mettere l’accento su quanto ciascuno nell’Atletica Piacenza dia tutto se stesso per mettere i giovani in condizione di dare il meglio di loro nello sport, attività estremamente formativa e sociale nella vita individuale e della società civile. "In chiusura del suo intervento, Sverzellati ha poi voluto omaggiare, a nome dell'associazione, i coniugi Pilone, destinando loro il premio Valter Sichel "Una vita per l'atletica": marito e moglie sono stati e sono tutt'ora sul campo di atletica in ogni occasione disponibile in veste di giudici, indispensabili collaboratori perché le gare possano svolgersi. Il presidente li ha definiti "cugini", a testimonianza del valore familiare che l'Atletica Piacenza ha assunto nei cuori di chi la vive." In seguito, Fabrizio Dallavalle, direttore tecnico, dopo aver ringraziato i segretari Dino Totaro e Sabina Cappa e il Presidente Onorario Sergio Morandi, vero pilastro dell’atletica piacentina, ha enumerato le straordinarie conquiste dei biancorossi nella stagione ormai conclusa. Punta di diamante e fiore all’occhiello è sempre Andrea Dallavalle: nonostante un infortunio lo abbia frenato, il 2018 lo ha visto vittorioso ai Campionati italiani indoor nella categoria juniores, manifestazione in cui si è preso anche il record italiano di salto triplo con 16,38m; Andrea ha anche indossato la maglia azzurra e ha vinto l’oro nel triangolare Italia-Francia-Germania.

Ma anche Nasko Stamenov è ormai un nome noto alle classifiche internazionali giovanili: dopo il titolo italiano studentesco, il giovane ha partecipato ai Campionati europei under 18 per la Macedonia. C’è poi Lucrezia Lavelli, saltatrice con l’asta di grande pregio, capace di un argento e un bronzo nel salto con l’asta, rispettivamente ai Campionati indoor e outdoor categoria juniores. Lorenzo Cesena, vera sorpresa della stagione passata: grazie al suo terzo posto ai Campionati italiani Allievi nei 400hs, ha avuto accesso di diritto al firmamento delle stelle della società biancorossa. CI sono stati i 4 bronzi italiani ai Campionati FISDIR per Simone Boiocchi, sprinter di razza, tra i migliori in Italia nella sua categoria. E anche a livello amatoriale l’Atletica Piacenza macina titoli: ben due ori tricolori nella 10km su strada per i Veterani Fausto Cassola e Romano Benzi. Dalla parte degli allenatori, è stato anche ricordato il riconoscimento della Quercia di primo grado a Ennio  Buttò, storico tecnico, artefice dei successi di Andrea Dallavalle, Lucrezia Lavelli, Francesco Pelagatti e tantissimi altri: il premio gli è stato attribuito dal Comitato Regionale Emilia-Romagna, che ha anche premiato come miglior tecnico giovane Mattia Cavazzuti, eccellente insegnante delle discipline di lanci pur provenendo dal mondo del calcio. Nella stessa premiazione regionale, tenutasi a Cesena il giorno prima, è stata menzionata Emma Casati, ottava in Italia nei 2000m Cadette. Tutto quanto sopra è condito da 22 titoli regionali, 25 minimi di partecipazione ai Campionati italiani, svariati record sociali e provinciali e tutti i risultati di squadra, a dimostrazione che c’è un’intera associazione che cresce, non solamente le punte di diamante. Lo stesso presidente ha voluto dirlo forte e chiaro: l’Atletica Piacenza è una grande famiglia, dove si cresce insieme, che si spende per fornire un servizio di immenso valore alla comunità locale, promuovendo le potenzialità dei giovani, affinché tutti, non solo i campioni, possano coltivare il proprio talento e puntare al meglio di sè, senza accontentarsi mai.

 

Foto Festa dell'atletica dell'Emilia Romagna

Foto Festa sociale dell'Atletica Piacenza

 

 

Pagina 1 di 5